sabato 29 dicembre 2018

Tempeste di passaggio

Capita di attraversare momenti di crescita personale in cui si mette in discussione tutto. Ci si distrugge con le proprie mani nella speranza di rinascere più forti e più liberi.
Spesso capita anche a me, e ne faccio tesoro, perché solo chi sa uscire dalla tempesta sarà una persona diversa domani, forse migliore. 

Qui di seguito riporto un pensiero scritto qualche tempo fa. Non preoccupatevi, dopo poche ore ero di tutt'altro umore!

Amava crogiolarsi nel suo dolore.
Lo fece anche quel giorno,
quando i suoi progetti in un soffio fallirono, 
e lei iniziò a sprofondare.
Con la punta dei piedi toccò il fondo e,
come d'abitudine faceva,
si cosparse il corpo di negatività.
Fino a sentir tutto quel nero pesarle sulla pelle
come un macigno.

4 commenti:

  1. fai bene a liberarti dei "macigni"emotivi..
    ti auguro un bellissimo 2019!

    RispondiElimina
  2. Grazie! Lo auguri anche a te

    RispondiElimina
  3. È vero. Se non ci fossero quei momenti mancherebbe un pezzetto della nostra crescita. Ciao Silvia sono capitata sul tuo blog e mi pace. Ti seguirò. Intanto Buon Anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariella! Perdona il mio ritardo ma sono stata assente per un pò. Sono felice di fare la tua conoscenza, a presto!

      Elimina